This news agency aims to report trans-European struggles against the measures of austerity that are destroying our future. These are the news for and from a precarious generation fighting against the present in order to achieve a better future for Europe and the whole Mediterranean. A future not based on austerity, scarcity, profit, war and crisis, but a future based on the distribution of the common wealth, happiness, social rights, conflict, and new social and political institutions. Paraphrasing one of the European students’ motto we could say: "If 'they' block our future, we will block Europe!" "Against thieves of our future, let's appropriate it!!"

ITALY [15.12.10] Abbandoniamo le illusioni prepariamoci alla lotta, by Bifo

Quello che sta accadendo a Roma e in molte altre città italiane, mentre un Parlamento di corrotti festeggia la vittoria del Mammasantissima, quel che è accaduto a Londra giovedì scorso mentre un Parlamento di traditori votava la distruzione della scuola pubblica, è l’inizio del nuovo decennio.

Sarà un decennio di conflitto e di autodifesa da parte della società, contro una classe dominante violenta, corrotta, assassina, contro il capitalismo finanziario che affama letteralmente la società, contro la mafia che occupa i posti di potere per spartrsi le risorse prodotte dalla società.

L’enorme massa di studenti, ricercatori, cittadini lavoratori che si sono dati appuntamento a Roma non aveva l’obiettivo di abbattere un governo di mafiosi per istaurare un governo di sfruttatori e di assassini. L’obiettivo dei movimenti è distruggere il potere nei suoi fondamenti, portare il conflitto in ogni luogo, destabilizzare continuamente l’ordine dello sfruttamento e dell’ignoranza, restituire autonomia alla società, conquistare reddito.

Ora sappiamo che nel pozzo nero di Montecitorio siede una maggioranza di venduti, di corrotti. Il Mammasantissima che governo a Palazzo Chigi li ha comprati con i soldi depredati ai lavoratori, alla scuola, alla società intera. Non rispetteremo la legge dei mafiosi e dei venduti. Dovunque porteremo la rivolta, organizzeremo il bisogno di autonomia dal capitale.

Gli studenti di Roma hanno risposto come avevano fatto gli studenti di Londra qualche giorno prima: occupando la città, difendendo il loro diritto di manifestare, dichiarando che l’insurrezione europea è iniziata, e durerà per tutto il tempo necessario.

Durerà. Non è una breve esplosione, è il levarsi in piedi di una generazione, è la dichiarazione di autonomia dell’intelligenza collettiva dalla putredine di un sistema corrotto, violento, ignorante e moribondo. E’ il cambio di clima culturale che annuncia un decennio di conflitto e di costruzione di un mondo libero dallo sfruttamento.

Franco Berardi Bifo, 14 Dicembre 2010

Advertisements

Filed under: Sin categoría

2 Responses

  1. […] conhece a italiana. Dono de boa parte dos jornais, rádios e TV da Itália, Berlusca encabeça um governo corrupto e às raias do fascismo. O intelectual italiano Antônio Negri compara-o à pusilânime República de Saló (1943-45), […]

  2. […] conhece a italiana. Dono de boa parte dos jornais, rádios e TV da Itália, Berlusca encabeça um governo corrupto e às raias do fascismo. O intelectual italiano Antônio Negri compara-o à pusilânime República de Saló (1943-45) […]

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Enter your email address to subscribe to this blog and receive notifications of new posts by email.

Join 13 other followers

ABOUT THIS PLACE

This news agency aims to report trans-European struggles against the measures of austerity that are destroying our future. These are the news for and from a precarious generation fighting against the present in order to achieve a better future for Europe and the whole Mediterranean. A future not based on austerity, scarcity, profit, war and crisis, but a future based on the distribution of the common wealth, happiness, social rights, conflict, and new social and political institutions. Paraphrasing one of the European students’ motto we could say: "If 'they' block our future, we will block Europe!" "Against thieves of our future, let's appropriate it!!"

For any question please write to news4strike@gmail.com